Anna Pozzi

Ti presento il mio corso per copywriter: organizzazione, obiettivi, durata, costi

Arrivo in leggero ritardo, me ne rendo conto, ma penso che non sia mai troppo tardi per una bella spiegazione su cos’è, a cosa serve e come funziona il mio corso per copywriter.

La domanda è in crescita, il copywriting (anche SEO) ammalia sempre più persone colpite da quel virus impossibile da sconfiggere che è la passione per la scrittura, quindi… occorre saper scegliere il corso di copywriting più adatto alle proprie esigenze.

Per evitare fregature, certo, ma soprattutto per fare strada davvero. E con questo intendo per uscirne con più competenze di quando quel corso lo abbiamo iniziato. Non è scontato, sai?

Ti spiego perché in questo articolo. Ma soprattutto ti spiego il motivo per cui Copy School l’ho strutturato così e non in un altro modo, perché prevede delle sessioni dal vivo, delle Masterclass di approfondimento e… basta spoiler. Continua a leggere se vuoi “la ciccia”!

corso per copywriter

Non esiste un corso di copywriting migliore di tutti. Partiamo da qui

Vuoi imparare il copywriting, sogni una carriera nel mondo della scrittura pubblicitaria o, più semplicemente, vuoi arricchire il tuo percorso professionale? Beh, è normale che la tua preoccupazione sia trovare il miglior corso per copywriter che ci sia sulla piazza.

Ma stai già sbagliando, e ti spiego subito perché. Il copywriting non è una scienza esatta. Non è come, che so, la matematica o la fisica. Il copywriting è più un insieme di competenze, teoriche e soprattutto pratiche, che ti permettono di avere un certo approccio alla scrittura.

Sei un copywriter non quando hai superato una serie di esami e conosci un lungo elenco di teorie, metodi e formule; lo sei quando sei in grado di scrivere qualcosa che smuove le persone e che le porta da un punto A a un punto B.

Il set di conoscenze e competenze necessario a fare ciò e diventare un copywriter “vero” varia da persona a persona. Ecco perché esistono certamente corsi di copywriting inutili e persino ingannevoli, ma altrettanto certamente non è possibile decretare “il miglior corso di copywriting di sempre”. Semplicemente, dipende da cosa devi imparare.

In che rapporto sei con la scrittura? Cosa vorresti fare? 

Credo che la cosa più importante, quando cerchi un corso per diventare copywriter, sia porti queste due domande. Le risposte ti aiuteranno a capire cosa cercare nel vasto panorama dei corsi di copywriting online.

Ci sono infatti corsi che ti preparano per essere un copy d’agenzia, corsi, come Copy School, che mirano a far di te un copywriter freelance pronto a costruirsi la propria carriera, corsi che invece puntano tutto sull’insegnarti “miracolose” capacità di vendita.

Ecco, questo posso dirtelo: stai alla larga da questi ultimi. Perché il copywriting è una miriade di cose affascinanti oltre alla capacità di vendere qualcosa a qualcuno.

Quella è una conseguenza di solide, approfondite e variegate competenze, per cui… non servono insegnamenti specifici per apprenderla (e inoltre, giova ricordarlo, non facciamo i venditori porta a porta: scriviamo, che è cosa diversa!).

banner copy school

Perché ho dato vita a Copy School, il miglior corso di copywriting… secondo me

“Ogni scarrafone è bell’a mamma soja” diceva il compianto Pino Daniele. E certamente questo assioma è valido anche per me: se non credessi che Copy School fosse il miglior corso di copywriting disponibile online, non lo promuoverei nemmeno…

Ma al di là del fatto che vivo con la consapevolezza granitica di poter sempre fare di meglio, quello che penso sia interessante per te sapere è perché ho pensato di creare un corso di copywriting e perché l’ho fatto proprio come è.

C’è davvero bisogno di imparare il copywriting attraverso un corso, oggi? In questo mondo che esplode di libri e manuali sul copywriting ma anche risorse gratuite, sui social e non solo? Secondo me assolutamente sì.

E per un semplice motivo: il copywriter è una figura ancora un po’ fumosa. C’è anche una discreta battaglia (soprattutto su Linkedin) tra chi intende il copywriter alla maniera “tradizionale” e chi, come me, è invece più attento a cogliere l’evoluzione di questa figura professionale.

Per questo ho deciso di creare un corso: per supportare chi ancora non sa bene come muoversi. Chi sa che vuole lavorare e guadagnare con la scrittura online, ma non sa come. Chi arde dal desiderio di scrivere per lavoro, ma non sa dove sbattere la testa.

Il marketing digitale (anche quello emozionale), oggi, esige contenuti con precise caratteristiche: sono partita da qui. Dal processo inverso per capire perché io avevo successo e altri colleghi, pur dotati di talento, ne avevano drasticamente meno. 

Perché? Cos’hanno di speciale i contenuti e i copy che scrivo? Perché ottengono determinati risultati? Che competenze bisogna possedere per poterlo fare? Questo è stato il punto zero…

Il copywriting non può essere separato dal suo contesto

Mi sono messa a scavare a fondo nelle ragioni che hanno decretato il mio “avercela fatta”. Mi sono chiesta quali competenze hanno fatto la differenza, quali mi hanno permesso di aumentare i miei guadagni come copywriter, quali di ottenere lavori che mi hanno fatto crescere molto.

Copy School è un corso che nasce dall’esperienza e ti dirò una cosa… penso che non potrebbe mai essere altrimenti. Il copywriting è una competenza molto pratica. Come puoi insegnarla senza averne vissuto in prima persona le molte sfaccettature? (Risposta breve: non puoi).

Averne vissuto le mille sfaccettature significa invariabilmente una cosa: conoscere come le proprie tasche il content marketing, quella branca del digital marketing all’interno della quale oggi il copy esprime al meglio tutta la sua forza.

Possono essere considerati strumenti del content marketing:

…e sono sicura che l’elenco non è esaustivo. Capisci ora perché “ti insegno a vendere” o “ti insegno a comunicare in maniera efficace” sono promesse che lasciano il tempo che trovano?

Per arrivare a padroneggiare il copywriting devi farti tutto il percorso. Dall’inizio alla fine. Devi capire cos’è il content marketing, cosa si intende per scrittura persuasiva, come le persone cercano informazioni e quindi come intercettarle nei loro percorsi di ricerca, ma… Ehi, questo è il programma di Copy School: lascia che te lo illustri.

screenshot copy school corso
La parte pratica ha una rilevanza importante all’interno di Copy School

Il corso di copywriting più completo che puoi trovare per dare struttura alle tue competenze

Il “programma di studi” – chiamiamolo così – di Copy School ricalca alla perfezione il percorso che ho fatto quando, guardandomi indietro, ho individuato gli elementi che mi avevano permesso di assicurarmi un posto al sole come copywriter freelance.

Eccolo qui, modulo per modulo, con la spiegazione del perché ogni singolo argomento è importante.

1. La scrittura come lavoro o strumento di lavoro

Non basta saper scrivere. E non basta saper “scrivere per vendere”. Se vuoi diventare un ottimo copywriter e, soprattutto, se vuoi che il copywriting diventi il tuo lavoro, devi prepararti in anticipo, pianificare un percorso e conoscere il contesto in cui ti muovi.

2. Elementi base di copywriting

Il copywriting in realtà è una cosa semplice semplice. Davvero, dico sul serio: le basi della scrittura persuasiva possono essere apprese velocemente. Ma devi anche capire l’importanza che la psicologia ha in tutto ciò, devi imparare a entrare nella mente delle persone e a camminare nelle loro scarpe.

3. Basi di scrittura SEO

La SEO è ovunque sul web. Anche sui social, “luoghi” ritenuti fino a poco tempo fa un territorio franco (e invece…). Un copy che non conosce la SEO è come un grande pilota che però sa guidare solo con il cambio automatico. Ho reso l’idea?

4. Scrivere contenuti efficaci per blog

L’hanno dato più volte per morto, ma il blog se ne frega e va avanti imperterrito per la sua strada. Attira il traffico, educa chi legge, gli propone soluzioni su un piatto d’argento. Anche qui: un copywriter, oggi, non può non sapersi servire di questo strumento.

5. Scrivere contenuti efficaci per i social

Vedi sopra. I social network fanno parte della nostra vita online e, soprattutto, sono canali indispensabili per i brand, che ne hanno bisogno per “pescare” nell’ampio mare di internet le persone giuste. Noi dobbiamo essere in grado di confezionare i messaggi che rendono possibile questa pesca magica.

6. Scrivere contenuti efficaci per l’email marketing

In fatto di canali che vengono dati ciclicamente per morti ma poi mettono sempre tutti a tacere, l’email marketing non è secondo a nessuno. Saperlo usare come strumento di promozione, fidelizzazione e vendita è un’arte che un copywriter che voglia prosperare deve assolutamente conoscere.

7. Progettare e scrivere pagine di vendita

Ed eccoci nel regno della conversione, dove la capacità di persuadere con le parole stacca il copywriter da tutte le altre figure che nella comunicazione ci mettono le mani… ma senza il giusto savoir faire. 

8. Lavorare come copywriter freelance

…E ora? Ora che hai imparato tutto queste belle cose, che te ne fai? Nulla, se non sai come muoverti. Poco, se un’idea ce l’hai ma manchi di strategia. Le competenze di copywriting non sono nulla… senza la giusta cornice. Perché essere un copywriter freelance significa anche conoscere a fondo il mondo in cui si lavora e i canali e le strategie per procurarselo, il lavoro.

Anna, ora dimmi quanto costa un corso per copywriter. Se riconosciuto, ancora meglio…

Alt! Fermi tutti. Nessuno muova un dito! Urge un’importantissima precisazione prima di concludere questo articolo. Ripetiamola insieme come Bart Simpson che riempie la lavagna nella sigla dei Simpsons:

  1. Non esiste un corso di copywriting riconosciuto
  2. Non esiste un corso di copywriting riconosciuto
  3. Non esiste un corso di copywriting riconosciuto

L’ho ripetuto 3 volte ma avrei potuto continuare a oltranza. Non esiste nessun corso di copywriting riconosciuto semplicemente perché il copywriter non è una professione che richiede un riconoscimento ufficiale.

Non serve una laurea per diventare un copywriter freelance, l’iscrizione a un albo, il superamento di un esame. Diffida quindi dai corsi che promettono un qualche tipo di riconoscimento: sarà sempre un riconoscimento fine a sé stesso o quasi, molto utile per dare un’aura di autorevolezza al corso ma inutile ai fini della tua carriera.

Quanto ai costi, il panorama è davvero variegato. Per darti un’idea concreta ho fatto una cosa: ho cercato i costi dei più noti corsi di copywriting al momento (corsi italiani) e ho ricavato una forbice di prezzo a seconda delle caratteristiche del corso.

Ecco i dati:

  • Corso di copywriting online, senza parte pratica, sessioni dal vivo e assistenza da parte dell’insegnante/di un tutor: 10 – 90 €
  • Corso breve di copywriting dal vivo (4/5 ore): 250 – 300 €
  • Videocorso di copywriting online con anche sessioni dal vivo: 800 – 2000 €
  • Mentorship e percorsi 1-a-1: 1500 – 3000 € (e più)

La parte pratica serve davvero?

Come avrai visto, non è difficile trovare un corso di copywriting economico (ed esistono anche corsi di copywriting gratis). Ma bisogna chiedersi se ha senso risparmiare: quanto vale un corso di copywriting puramente “nozionistico”?

Te lo dico io: poco. Perché il copywriting è soprattutto applicazione pratica. Un corso ha senso se qualcuno ti spiega come applicare la teoria e, soprattutto, se ti fa anche vedere dove sbagli. Quindi non basta che siano fornite delle esercitazioni, una persona esperta te le deve anche correggere e commentare.

Dal canto mio, faccio tutto ciò in prima persona e ritengo che non potrebbe essere altrimenti. Molti formatori, però, oggi affidano l’assistenza degli studenti a non meglio precisati “tutor” sulle cui competenze aleggia il mistero più assoluto…

masterclass live copy school
Un momento della Masterclass di approfondimento sulla SEO

Scegliere il corso di copywriting giusto non è facile: due considerazioni finali per aiutarti nella scelta

Arrivati a questo punto avrai capito che se Copy School è fatto come è… c’è un motivo. Bello solido, aggiungerei! Anzi, i motivi sono due, eccoli:

  1. Non può essere un corso di copywriting degno di questo nome se non include una parte pratica seguita da una persona competente (su brief reali, come nel caso di Copy School, ancora meglio: potrai usarli per il tuo primo portfolio da copywriter)
  2. Un percorso di formazione senza momenti di approfondimento e di confronto in cui gli studenti possono fare domande e risolvere i propri dubbi ha un valore nettamente inferiore

Quella del copywriter (anche se lavora da casa) è a tutti gli effetti una professione che ancora oggi si impara “andando a bottega”: facendo pratica, tanta, con la guida di qualcuno di esperto che ti indirizza dall’alto.

Ora capirai perché in Copy School c’è una live coaching di gruppo al mese, c’è la mia assistenza via email continua, c’è un gruppo privato in cui confrontarsi quotidianamente e una Masterclass dal vivo di approfondimento ogni mese.

Il motivo è semplice: il copywriting va fatto, più che studiato. Il mio ultimo consiglio è questo: non lasciarti ingannare da programmi lunghi 7 chilometri, che promettono di insegnarti anche come scrivere il prossimo “Bestseller su Amazon”.

Piuttosto, lasciati tentare da chi si mette in gioco personalmente ed è disponibile a fare insieme a te la fatica di entrare all’interno dei meccanismi del copywriting, farti vedere come metterci le mani e come migliorare ciò che tu scrivi. Quella è fatica che produce un risultato. 

Condividi questo articolo
Anna Pozzi
Anna Pozzi

Copywriter e content strategist con un passato da giornalista, oggi si realizza nel formare chiunque desideri lavorare con il copywriting e trasformare la passione per la scrittura in una professione.

Quando non fa ciò, è impegnata ad aiutare le aziende migliori a far esplodere la loro comunicazione.

Nei momenti in cui non ha le mani sulla tastiera o una penna in mano, o è immersa nella natura o sta viaggiando (nei casi più fortunati, tutt'e due).

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *