Anna Pozzi

Guadagnare con il copywriting nel 2023: sai come fare?

Se stai leggendo questo blog è perché sei interessato a guadagnare con la scrittura, ovvero a mettere a frutto l’attitudine naturale che hai nei confronti della comunicazione scritta acquisendo competenze di copywriting.

Ed è normale che tu ti chieda: che strada devo prendere? Cosa devo imparare per poter guadagnare da questa attività? Cosa serve davvero saper fare?

Guarda il video qui sotto per scoprirlo ⬇️

Cosa fa un copywriter? Scoprilo prima di decidere di dedicarti al copywriting

Il primo e principale fraintendimento su questo argomento nasce proprio dal termine copywriting.

Il copywriting, per definizione, è la scrittura pubblicitaria ovvero l’attività di scrivere testi per la promozione e la vendita di prodotti e servizi.

Negli anni però la figura del copywriter si è evoluta e quindi il termine copywriting non indica più solo la scrittura pubblicitaria.

Il copywriting è in realtà l’arte della scrittura efficace e persuasiva e quindi la capacità di ottenere risultati tramite l’utilizzo strategico delle parole.

Come puoi vedere dal programma, il mio corso di formazione Copy School è incentrato sull’acquisizione delle basi del copywriting e della scrittura online.

Però c’è un modulo dedicato alla scrittura SEO e un altro dedicato al content writing per i blog. E allora può sorgere una domanda: perché studiare il content writing e la SEO? Non è il copywriting a permetterti di guadagnare?

La SEO è una cosa che non dovrebbe neanche riguardarci, è una competenza tecnica, ci sono degli specialisti che si occupano di questa cosa… oppure no?

banner download guida copywriting

Cara, vecchia SEO… non passi mai di moda (perfortuna!)

Bene, partiamo da alcuni dati. Google è il primo motore di ricerca al mondo ma YouTube è il secondo. Processa più di 3 miliardi di ricerche al mese. Una piattaforma video che è in realtà anche un motore di ricerca potentissimo e molto efficace.

Sai sicuramente a cosa serve un motore di ricerca: serve per permettere alle persone di soddisfare un loro bisogno o una loro esigenza di informazione o di altro tipo.

La parte di traffico web globale che da soli Google e YouTube assorbono è pazzesca… quella proveniente dagli altri social è quasi nulla al confronto, stiamo parlando di un confronto del tipo 90 a neanche 10 per cento.

Ma perché ti parlo di YouTube? Perché c’è un’altra informazione molto interessante: YouTube di recente ha esteso la ricerca SEO anche ai sottotitoli.

YouTube indicizza i sottotitoli dei video, ovvero va a vedere cosa c’è scritto, va a cercare nel testo dei sottotitoli le famose parole chiave.

E qua mettiamo un punto.

Guadagnare con il copywriting non è facile come era un tempo

guadagnare come copywriter

Oggi il copywriter è chiamato a sfide diverse da quelle di un tempo. Non si tratta più e solo di creare il claim per una campagna pubblicitaria. Il lavoro del professionista della scrittura si è frammentato, si è specificato in tante ramificazioni.

E se oggi vuoi lavorare come freelance (a proposito: ecco quello che farei io oggi se partissi da zero), come professionista della scrittura online, ma anche solo se vuoi usare la scrittura per trovare nuovi clienti per la tua attività, devi “essere” tante “cose” assieme.

Devi possedere tante competenze diverse:

Quello che ti ho raccontato su Google e YouTube è importantissimo perché ci parla dell’importanza crescente di professionisti in grado di combinare competenze diverse.

Quello che prima si faceva solo su blog e pagine web, ovvero scrivere contenuti ottimizzati per la SEO, ora si fa anche con i video e i contenuti per i social, non dimentichiamoci infatti che la SEO, la ricerca, è attiva anche lì.

E sarà un fattore sempre più importante perché ci sono sempre più contenuti ed è necessario mettere ordine all’interno di questo marasma di contenuti

Ma scrivere contenuti che combinano copywriting, content writing e SEO si fa anche per le descrizioni prodotto per Amazon, giusto per citare un altro motore di ricerca.

Forse non lo sai ma anche la descrizione di un libro, di un asciugacapelli, di una borraccia per essere davvero utile deve essere ottimizzata per il motore di ricerca di Amazon, altrimenti finirà in fondo a tutti i risultati.

Procurare visibilità alle aziende è la nostra missione

Saper sfruttare i meccanismi della SEO, saper scrivere ottimi contenuti significa essere in grado di essere visti e letti dalle persone… che è tutto quello di cui abbiamo bisogno.

Un’azienda può ottenere l’attenzione delle persone a pagamento investendo in pubblicità sui social, ma le campagne a pagamento sono un’attività che diventa sempre più onerosa e inoltre che ha insito in sé uno spreco.

Perché anche con la migliore targettizzazione e ottimizzazione delle campagne si raccolgono tanti contatti che poi non si trasformano in lead, ovvero in persone realmente interessate all’offerta.

Lavorando con i contenuti e la SEO, invece, sei in grado di intercettare la domanda esplicita delle persone, lavori su un interesse reale, chiaro, dichiarato.

Ad esempio se voglio fare un corso di copywriting apro Google e cerco corso di copywriting o corso per diventare copywriter e mi appaiono pagine che mi offrono proprio quello.

È un rapporto di tipo attivo, faccio una ricerca e tra i risultati seleziono quello che mi interessa di più, mentre quello che succede sui canali social è un’attività di tipo passiva.

Sto guardando il mio feed e mentre guardo i contenuti degli amici e delle persone che seguo mi appaiono delle pubblicità che non ho chiesto, che mi vengono proposte, e che possono non essere corrispondenti ai miei reali bisogni.

Il copywriting non è più solo scrittura pubblicitaria

Tutto questo ci fa capire che chi è in grado di lavorare sull’organico e di ottenere l’attenzione di uno specifico gruppo di utenti sarà sempre più ricercato perché è il web che va in quella direzione, è il mondo digitale che sta andando in quella direzione.

Se sai come farti trovare da uno specifico pubblico, ottenere la sua attenzione, coinvolgerlo e persuaderlo, hai tra le tue mani davvero un superpotere perché sei in grado di fornire a un’azienda o a te stesso la merce più rara e preziosa che ci sia: lead in target, ovvero persone realmente interessate al brand e alla sua offerta.

Ricapitolando, quindi: cosa serve saper fare oggi per lavorare con la scrittura online? Per essere in grado di portare questo tipo di risultati…

  • Per prima cosa serve saper scrivere contenuti che informano ed educano, ovvero il lavoro del content writer

  • In secondo luogo serve anche sapere come coinvolgere le persone. Bisogna saper essere persuasivi, essere efficaci con le parole e questo è il lavoro del copywriter

  • E infine abbiamo capito che è indispensabile anche conoscere i meccanismi alla base della SEO. Se non sai creare un contenuto indicizzabile e ricercabile, sei tagliato fuori. Dipenderai sempre dalla visibilità a pagamento

Spero di averti fornito un quadro chiaro della situazione. Ma soprattutto spero di averti fatto capire che il copywriting, inteso in senso stretto, da solo non basta più.

Non basta alle aziende, non basta a te che vuoi lavorare con la scrittura. È ora di evolversi.

Condividi questo articolo
Anna Pozzi
Anna Pozzi

Copywriter e content strategist con un passato da giornalista, oggi si realizza nel formare chiunque desideri lavorare con il copywriting e trasformare la passione per la scrittura in una professione.

Quando non fa ciò, è impegnata ad aiutare le aziende migliori a far esplodere la loro comunicazione.

Nei momenti in cui non ha le mani sulla tastiera o una penna in mano, o è immersa nella natura o sta viaggiando (nei casi più fortunati, tutt'e due).

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *